OSPIZIO DEL SEMPIONE

IMG_8236 2.JPG

Casa di Dio ...

La bellezza dell'ambiente naturale è ammirata da coloro che vengono all'ospizio del Sempione. Questo luogo è fonte rinvigorente per le persone di oggi, assetate di bellezza, silenzio e pace?

L'ospizio dà un'impressione di solidità. Incastonato come in uno scrigno sul passo, può aiutare a passare dal ritmo frenetico della vita a quello della contemplazione.

Offrire generosamente del tempo, ascoltare con il cuore, dialogare: questo fa parte dell'ospitalità esercitata dai religiosi, canonici di San Bernardo che ha lasciato questo motto: "Qui il Cristo sia adorato e nutrito".

Un tempo di riposo per avanzare nella speranza verso la cima più alta che è l'Amore!

accueil Simplon 2.jpg

... e degli uomini.

È dal 1831, che i Canonici Regolari del Gran San Bernardo accolgono le persone sul passo del Sempione per permettergli di prendere fiato e soffermarsi nelle varie fasi della loro vita. Ancora oggi, essi coltivano questa ospitalità verso il prossimo nello spirito del fondatore del loro ordine, San Bernardo di Menthon.

Oggi, una grande varietà di visitatori beneficia di questa cultura di attenzione cristiana verso gli altri: Persone in cerca di silenzio e contemplazione, famiglie, gruppi di giovani, club, amanti della natura, sportivi e molti altri.

Sieti i benvenuti anche voi al ospizio del Sempione!

La vita della comunità dell´ospizio è caratterizzata dal ritmo della preghiera. Più volte al giorno, i canonici si riuniscono nella chiesa dell'ospizio per la preghiera comune e la celebrazione della Santa Messa. Tutti gli ospiti sono cordialmente invitati ad unirsi alle preghiere o semplicemente ad ascoltare.

I nostri tempi di preghiera

Vita di preghiera

nel ospizio

Simplon-Hospiz_(79).jpg

Preghiera del pellegrino della montagna

Signore, mi creasti per amore, per amare:

fa ch'io cammini,

ch'io salga,

dalle vette,

verso di te,

con tutta la mia vita,

con tutti i miei fratelli,

con tutto il creato

nell'audacia

e nell'adorazione.

Canonico Gratien Volluz,

ex priore dell'ospizio